Elettriche & ibride
26/10/2020

Tesla Model Y: arriva in Europa il piccolo SUV elettrico della casa californiana

Già lanciato con successo in USA, il Tesla Model Y Compact SUV realizzato su base Model 3 arriverà da noi con il classico listino Tesla, semplice e ricco, unico nel suo genere. Sarà prodotta nella Gigafactory di Berlino.
Tesla Model Y: arriva in Europa il piccolo SUV elettrico della casa californiana

La Tesla Model Y segue le orme della grande Model X (costruita su base Model S), ma abbandona le costose e vistose porte posteriori con apertura ad ali di gabbiano che avevano entusiasmato i primi possessori di questo modello.

Nuove tecnologie e nuovo sito di produzione

A livello di design, la Model Y si presenta più sobria e più pulita nelle linee, ha un aspetto compatto e solido. Tetto panoramico, seduta alta e tanto spazio a bordo, questi i pregi di questa nuova Tesla.

Il Cx di 0,23, molto basso e quindi l’autonomia rimane allineata a quella della sorella Tesla Model 3 con la quale condivide il 75% della struttura. Di fatto ha un posizionamento tra la Model 3 e la Model X.

Tesla Model 3 e Tesla Model Y

Tesla Model 3 e Tesla Model Y

Elon Musk, fondatore della Casa automobilistica di Palo Alto – California, al Battery day di Berlino ha annunciato che la produzione europea della Model Y sperimenterà nuove tecnologie di produzione per realizzare il telaio delle vetture, ci sarà un nuovo sistema di verniciatura ed addirittura un nuovo pacco batterie.

I motivi sono due: gli europei sono clienti più esigenti in termini di prestazioni e tecnologia.

Musk ha anche precisato che le nuove tecnologie verranno poi, una volta collaudate in Europa, trasferite anche all’impianto americano di Fremont e a quello cinese, la Gigafactory di Shanghai, che hanno volumi più importanti (si parla di oltre 250.000 mila veicoli all’anno per quello asiatico) e non vogliono correre rischi di qualità.

Il nuovo impianto berlinese prevede un investimento di oltre 4 miliardi di euro e genererà nel tempo oltre 12.500 posti di lavoro.

Gli interni della Tesla Model Y

Al prezzo modico di 3.200€, sono disponibili i 7 posti sulla Tesla Model Y, che sono realizzati aggiungendo una panca ripiegabile, dietro i sedili posteriori.

Si raggiunge quindi la massima flessibilità per poter portare gli amici (dei figli perché la terza fila non è propriamente studiata per gli adulti) e per sfruttare al massimo il bagagliaio in caso di necessità.

Se siete abituati alle vetture convenzionali, questa Tesla vi stupirà per l’estrema semplicità di realizzazione e di disposizione dei comandi.

Interni Tesla Model Y

Interni Tesla Model Y

Regna sovrano il display orizzontale al centro della plancia dal quale si comanda tutto: dal climatizzatore all’autopilot (opzionale al modico prezzo di 7.500 euro). Quello che stupisce maggiormente è la silenziosità che si percepisce, anche a velocità autostradali.

La Vettura si accende semplicemente con la chiave in tasca oppure con l’app scaricata e registrata sul proprio smartphone (niente male).

Dopo il primo impatto con la tecnologia e le impostazioni degli strumenti, ci si lascia coinvolgere dal controllo totale che le applicazioni hardware e software di questa vettura offrono.

La vettura inoltre migliora con il tempo grazie alle segnalazioni degli altri utenti/veicoli e gli aggiornamenti software via Internet introducono nuove funzioni e prestazioni.

Dimensioni e spazi di tesla model y

La scheda tecnica di questa vettura è piuttosto semplificata. La vettura è lunga 475 cm, larga 192 cm.

Tesla Model Y ha un’altezza di 162 cm, un’altezza minima da terra di 16,7 cm ed un passo di 289 cm.

Nuova Tesla Model Y

Nuova Tesla Model Y

Rispetto alla Model 3, la Model Y si allunga di 5,6 cm, è più larga di 7,1 cm e 18 cm più alta. Arriviamo ad un peso di circa 2.000 kg (150 kg in più rispetto alla Model 3).

Motori e prestazioni

100 Kg in più della Model 3 non limitano la tenuta di strada ed il piacere di guida che rimangono elevati, nonostante l’altezza da terra sia maggiore. In aiuto alla stabilità c’è il baricentro basso.

I motori elettrici sfruttano due tecnologie: davanti abbiamo un motore ad induzione e dietro uno a magneti permanenti.

La Tesla Model Y Long Range ha un’autonomia di oltre 500 Km, una velocità massima di 217 Km/h e raggiunge i 100 Km/h da fermo in 5,1 secondi (sono prestazioni da supercar).

La Performance, sempre con trazione sulle quattro ruote, ha un’autonomia di 480 Km, mentre la velocità massima è di 214 Km/h. La Tesla Model Y Performance ha un’accelerazione da zero a cento in 3,7 secondi (stiamo parlando di tempi di una Formula uno di 20 anni fa).

La versione Performance offre in opzione speciali personalizzazioni quali:

  • lo spoiler in fibra di carbonio,
  • la pedaliera in lega di alluminio, le sospensioni ribassate,
  • i freni maggiorati,
  • una configurazione di set-up personalizzabile “track” che permette di impostare profili di guida personalizzati e accedere a diverse funzioni per la guida su pista,
  • oltre ai cerchi in lega da 21’’ Überturbine che le donano una certa sportività. 

Guida assistita

Tutte le nuove Tesla sono equipaggiate con le funzionalità della guida assistita, come:

  • frenata d'emergenza,
  • avviso anti-collisione,
  • rilevamento punto cieco.

Anche il Pilota automatico è di serie ed è concepito per far sterzare, accelerare e frenare la vettura automaticamente in base alla presenza di altri veicoli e di pedoni nella corsia di marcia (è una versione evoluta del Cruise Control Adattivo).

Fiancata Tesla Model Y

Fiancata Tesla Model Y

Tutte le vetture sono dotate di 12 sensori a ultrasuoni che rilevano il movimento e la posizione delle auto di prossimità, impediscono possibili collisioni e forniscono assistenza al parcheggio.

Il radar anteriore ha un raggio d’azione di 160 m riuscendo a rilevare gli oggetti a lunga distanza. Le telecamere disposte su tutta la vettura permettono una visione a 360° e si dimostrano utili soprattutto nelle situazioni di parcheggio in città.

L’Autopilot tanto decantato e criticato da alcuni, è offerto a 7.500 euro. Di fatto è un software che si sovrappone a tutto quello che già esiste sulla vettura e permette di eseguire diverse funzioni in automatico.

La prima automazione è la guida automatica che include:

  • la gestione dello svincolo autostradale,
  • incroci e sorpassi di altri veicoli,
  • il cambio di corsia, 
  • il parcheggio automatico in parallelo e perpendicolare.

Arriveranno successivamente il riconoscimento e risposta ai semafori e ai segnali di stop, la guida automatica sulle strade cittadine e la funzione Smart Summon avanzata, che prevede l’uscita automatica dal parcheggio per venire a prendere il conducente.

Tesla precisa sempre che “Le attuali funzioni disponibili richiedono la supervisione attiva del conducente e non consentono la guida autonoma del veicolo”. Autopark invece prevede il parcheggio parallelo e perpendicolare.

Prezzo e versioni della Tesla Model Y

La nuova model Y arriva in Italia con un prezzo di listino che la taglia fuori dagli incentivi statali per le vetture elettriche, ed è un peccato perché stiamo parlando di un incentivo di 10.000 euro in caso di rottamazione.

Il costo della nuova Tesla non é proprio contenuto.

La Tesla Model Y si presenta in Italia con un prezzo d’attacco di 63.000 euro, di listino per la Long Range (in inglese ampio raggio). La variante Performance ha un prezzo di 71.000 euro.

Retro Tesla Model Y

Retro Tesla Model Y

I colori sono limitati per semplicità e sono i classici Tesla, quindi di base si parte col bianco perla, in opzione a 1.100 euro il nero, antracite o blu e poi il rosso micalizzato Tesla a 2.100 euro.

Le prime immagini della Model Y di tesla sono già disponibili essendo la vettura venduta da marzo in U.S.A.

Si può prenotare ed acquistare direttamente online con un piccolo anticipo di 2.000 euro, Il configuratore di Tesla Model Y è già attivo per il mercato italiano, anche se l’uscita di è prevista tra la fine del 2021 e l’inizio del 2022 (tutto dipende dai tempi di realizzazione e attivazione della fabbrica tedesca).

La ricarica

Tesla ad oggi ha oltre 18.000 Supercharger (stazioni di ricarica veloci) nel mondo, ne attiva sei nuove ogni settimana.

Sta creando una vera e propria rete di rifornimento super-potenti per poter viaggiare tranquillamente senza il patema di rimanere a secco (con le batterie scariche). Con la ricarica veloce, una pausa pranzo o caffè bastano per ricaricare gli accumulatori di energia e riprendere il viaggio fino a destinazione.

Conclusioni

Tesla Model Y on the road

Tesla Model Y on the road

Model Y di Tesla è un SUV ben concepito e ben riuscito che farà breccia nel “vecchio continente” per le sue dimensioni compatte e per la sua efficienza energetica e attenzione all’ambiente, a partire dalla realizzazione della nuova Gigafactory berlinese.

È il diretto concorrente della nuova Volkswagen ID.4, il nuovo crossover della Casa di Wolfsburg.

#tag:

Offerte Autoo

Condividi su:

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter, ti terremo aggiornato sulle novità e le promozioni che più ti interessano

Grazie, la tua iscrizione è stata registrata correttamente.

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter, ti terremo aggiornato sulle novità e le promozioni che più ti interessano

Grazie, la tua iscrizione è stata registrata correttamente.
Tesla Model Y: arriva in Europa il piccolo SUV elettrico della casa californiana
Già lanciato con successo in USA, il Tesla Model Y Compact SUV realizzato su base Model 3 arriverà da noi con il classico listino Tesla, semplice e ricco, unico nel suo genere. Sarà prodotta nella Gigafactory di Berlino.