Con El Born Seat lancia una nuova strategia di mobilità elettrica

Non solo auto, ma anche scooter e minivetture per una mobilità cittadina ad emissioni zero.
Con El Born Seat lancia una nuova strategia di mobilità elettrica

Cugina della Volkswagen ID3, con la quale condivide la nuova piattaforma MEB, la Seat El Born, prima full-electric spagnola di classe media, introduce una gamma di prodotti e servizi dedicati alla mobilità cittadina ad emissioni zero.

Seat, una strategia di innovazione

La Casa di Barcellona ha fatturato nel 2019 circa 11,1 miliardi di euro (+11,7% vs 2018), di questi ben 705 milioni sono stati reinvestiti in ricerca e sviluppo, decisamente sopra media del settore.

È una somma molto elevata, ma il costruttore spagnolo ha diversi nuovi progetti in cantiere e ha bisogno di molta liquidità per finanziarli.

Frontale Seat El Born

Frontale Seat El Born

Seat intende lanciare 6 vetture elettrificate (quindi ibride, mild-hybrid o elettriche) entro l’inizio 2021, partendo praticamente da zero.

Due saranno le elettriche pure: la Seat Mii e la versione di serie del prototipo El Born Seat, mentre quattro saranno le ibride: la prossima Seat Leon, il suv Tarraco e due automobili distribuite con il nuovo marchio Cupra, la Leon e la Formentor.

El Born, un quartiere di Barcellona che ha ispirato questa nuova vettura di SEAT

Barcellona è una grande città che soffre di traffico intenso. La sede di Seat è proprio in questa città catalana che sta cercando forme di mobilità alternative a basso impatto ambientale.

In questo contesto si inserisce la ricerca di Seat di forme di mobilità che vadano oltre l’automobile e si estendano a veicoli più flessibili ed adatti al traffico metropolitano. A partire dal nome che trai spunto da un quartiere caratteristico della cittadina catalana.

Seat Mó

è un’idea che nasce per una filosofia orientata a trovare soluzioni per muoversi liberamente in città a tutti i livelli, e si svilupperà con diverse soluzioni e prodotti orientati ad uno specifico scopo e utilizzo.

Seat è stata selezionata, all’interno del gruppo Volkswagen, per sviluppare i prodotti innovativi di piccole dimensioni per tutto il gruppo, pensati e concepiti per la massima flessibilità dedicata alla mobilità metropolitana.

Seat Mó, questo il nome della nuova divisione dedicata, sta realizzando prodotti che intendono coprire tutti i segmenti di mobilità, da quello classico delle autovetture, fino al più piccolo mezzo per percorrere l’ultimo miglio.

Il più piccolo del gruppo, il monopattino elettrico eXS, un “veicolo” per la micromobilità urbana che sarà proposto a circa 600 euro, si tratta di un monopattino elettrico evoluto e snello, perfetto per l’ultimo miglio dalla fermata del Metro all’ufficio e realizzato dallo specialista Segway.

Gamma Seat Mo

Gamma Seat Mó

Ha un motore da 350 Watt di potenza e batteria di 551 Wh e velocità è limitata a 20 km/h.

Per i brevi spostamenti di tutti i giorni, ecco eScooter 125, un due-ruote elettrico facile da guidare e compatibile con l’equivalente 125 a motore termico anche a livello di patente dunque può essere guidato dai 16enni o da chi è in possesso della patente (A1), sviluppa 9,5 CV, raggiunge la velocità massima di 95 km/h e impiega 3,9 secondi per raggiungere i 50 km/h. Ha fino a 125 km di autonomia in città.

Seat Minimò è la soluzione smart da città, per gli spostamenti medio-brevi in ambito urbano, facile da parcheggiare e maneggevole grazie alla sua lunghezza di 250 cm e larghezza di 124.

Si tratta di un prototipo per un veicolo a 4 ruote elettrico con 2 posti, uno dietro l’altro, economico e di facile gestione.

Seat Minimò

Seat Minimò

Seat El born

La nuova Seat El Born condivide la piattaforma MEB con Volkswagen Ide ed ha quindi 204 CV di potenza, la trazione posteriore e batterie da 62 kWh che permettono un’autonomia media di 420 km.

Con allacciamento a colonnina rapida con corrente continua a 100 kW la ricarica dura solo 47 minuti.

Seat El-Born elettrica impiega 7,5 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

Interni Seat El Born

Interni Seat El Born

Accessori e dettagli sono ancora in via di definizione, all’interno però troveremo un design molto semplice, minimalista, con sistema d’infotainment con display da 10” orientato verso il pilota e quadro strumenti completamente digitale.

Anche l’abitacolo sarà impostato per essere spazioso e pratico, il bagagliaio avrà un volume di carico di 380 litri.

La Seat elettrica El Born adotta inoltre svariate tecnologie di guida semi-autonoma di Livello 2 che le permettono di gestire da sola le più svariate condizioni di guida, andando ad interagire con acceleratore, freno e sterzo. Sarà disponibile inoltre la funzione di parcheggio autonomo.

Il prezzo previsto per Seat El Born

Nuova Seat El Born

Nuova Seat El Born

Considerato che la vettura si posiziona in un settore decisamente innovativo e nuovo (le vetture elettriche pure sono ad oggi pochissime), Seat El Born costo dovrebbe costare attorno ai 30.000 euro.

Seat El Born uscita: prevista nel 2021.

Seat El Born dimensioni: sarà lunga 4,26, larga 1,81 e alta 1,55 metri oltre ad offrire un passo di 2,76 metri.

#tag:

Offerte Autoo

Condividi su:

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter, ti terremo aggiornato sulle novità e le promozioni che più ti interessano

Grazie, la tua iscrizione è stata registrata correttamente.

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter, ti terremo aggiornato sulle novità e le promozioni che più ti interessano

Grazie, la tua iscrizione è stata registrata correttamente.
Con El Born Seat lancia una nuova strategia di mobilità elettrica
Non solo auto, ma anche scooter e minivetture per una mobilità cittadina ad emissioni zero.