Land Rover Defender

La leggenda del fuoristrada della casa inglese termina la produzione
Land Rover Defender

Dopo 68 anni di onorato servizio – e oltre 2.000.000 di unità vendute - l’icona 4X4 della casa inglese (controllata dall’indiana TATA dal 2008), conosciuta in tutto il mondo per la sua proverbiale robustezza ed estrema semplicità, abbandona il campo. Ispirata ai fuoristrada della seconda guerra mondiale e disegnata da Maurice Wilks, utilizzava – unica nel suo genere e precorritrice di tempi più moderni – l’alluminio per la carrozzeria che così diventava leggera ed allo stesso tempo indistruttibile ed inattaccabile dalla ruggine.

Nel 1968 fu introdotta la “station wagon” lunga, per poter trasportare oltre agli attrezzi di lavoro o per la campagna, anche più persone. Il marchio per molto tempo fu legato anche a spedizioni ed avventure in tutto il mondo ed in Africa in particolare, dove si vedono ancora alcuni esemplari circolare nei parchi nazionali di fianco ai leoni.

Land Rover Defender nei boschi

Land Rover Defender nei boschi

All’inizio della carriera si chiamava di fatto solo Land Rover, oggi è stata rinominata Defender, dopo aver riconosciuto che il marchio portante (grazie alla storia di successo) non era più soltanto Rover ma Land Rover. Poi è arrivata la Range Rover (ora chiamata Range e Range Sport), altri modelli per il fuoristrada come il Discovery, il Freelander  e solo di recente altri modelli dei SUV di lusso - che non hanno più niente da spartire con la progenitrice come la Evoque.

In effetti la casa britannica sta inseguendo il mito del lusso più che quello del fuoristrada duro e puro, dell’affidabilità e dei duri lavori. Questi compiti vengono lasciati volentieri alla concorrenza giapponese più affidabile, ma sicuramente meno prestigiosa, e presente in settori meno profittevoli. Le sinergie tecnologiche e di brand con la sorella Jaguar iniziano a dare i frutti e la linea aziendale premium è ormai definita e netta. Il design gradevole, slanciato e moderno ha finalmente trovato la sua identità e rassicura tutti, giovani rampanti e conservatori accaniti. Il prestigio è salvo e la reputazione e i riconoscimenti da parte della critica di pubblico crescono con ogni nuovo modello.


Quello che adesso rappresenta un marchio di lusso dei SUV è di fatto il prodotto di una marca nata e sviluppatasi grazie alla Land Rover (e poi alla più nobile Range), rimasta in produzione nello stabilimento inglese di Solihull dal 1948, dove di recente i 700 dipendenti hanno festeggiato la fine di un’epoca e hanno celebrato una delle automobili più longeve della storia motoristica che rimarrà nel cuore dei nostalgici e di chi l’ha usata per diletto o per lavoro in tutti questi lunghi anni.

Land Rover Defender Adventure

Land Rover Defender Adventure

Condividi su:
#tag:

Offerte Autoo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter, ti terremo aggiornato sulle novità e le promozioni che più ti interessano

Grazie, la tua iscrizione è stata registrata correttamente.
Land Rover Defender
La leggenda del fuoristrada della casa inglese termina la produzione