Guide
Pratiche Auto
10/12/2020

Tutto quello che c’è da sapere su come prendere la Patente B

Una delle prime tappe della vita di un neomaggiorenne consiste nel prendere la patente B per poter rendersi autonomo nei movimenti e non dover dipendere da genitori o amici per qualsiasi spostamento in macchina. Ma come si ottiene la tanto agognata patente B e quali sono i passi da seguire? Ecco tutte le informazioni utili.
Tutto quello che c’è da sapere su come prendere la Patente B

Sembra scontato nel 2020, ma ancora molti ci chiedono e cercano sul web come prendere la Patente B (quella per le automobili), quali sono i passaggi, i costi, se è possibile farla privatamente e quali sono le tempistiche per completare la procedura. Abbiamo quindi pensato di fare una panoramica completa sull'argomento.

A quanti anni si può prendere la patente B

L’età minima per il conseguimento della patente B è 18 anni. Una volta ottenuta, la patente dovrà essere rinnovata ogni 10 anni fino ai 50 anni d’età, e poi ogni 5 anni fino ai 70 anni.

I passi principali per prendere la patente B sono 3: presentare la domanda, sostenere l’esame teorico e, se superato, passare l’esame pratico di guida.

Neopatentati alla guida

Neopatentati alla guida

Quanto tempo ci vuole per prendere la patente? In media sono necessari da due a sei mesi di tempo per svolgere tutte le pratiche. I tempi in periodo di COVID si allungano necessariamente.

Che veicoli si possono guidare con la patente B?

Una volta ottenuta la patente B si possono guidare diverse tipologie di veicoli.

Innanzitutto le automobili. Ma va tenuto conto che nel primo anno dal conseguimento della patente B ci sono alcune limitazioni da rispettare riguardo la potenza del veicolo, che deve avere un rapporto potenza/peso di 55kW (75CV) per tonnellata o al massimo di 70 kW (95 CV) in assoluto.

Non c’è da preoccuparsi, in commercio ci sono moltissime auto per neopatentati che rispettano questi standard ed in ogni caso la potenza del veicolo è sempre segnalata nel libretto di circolazione.

Esame pratico Patente B

Esame pratico Patente B

Con la patente B si possono guidare anche:

  • Autoveicoli per trasporto di persone e di cose con al massimo nove posti totali compreso il conducente;
  • Motocicli 125 c, Tricicli 50 cc, Quadricicli per il trasporto di cose, con massa a vuoto inferiore a 0,55 tonnellate;
  • Camper la cui massa non superi le 3,5 tonnellate;
  • Autocarri con massa complessiva inferiore a 3,5 tonnellate;
  • Macchine agricole (senza limitazione di peso);
  • Macchine operatrici non eccezionali per cantieri e con peso massimo di 3,5 tonnellate.

Le nostre offerte

Vedi tutte

Come fare per prendere la patente B

Le modalità per prendere la patente B sono essenzialmente due: rivolgersi ad un’autoscuola o sostenere gli esami da privatista.

In entrambi i casi, che si voglia prendere la patente in autoscuola o si voglia conoscere come prendere la patente alla motorizzazione civile, i passi da seguire sono sempre gli stessi.

Se invece volete sapere come prendere la patente senza fare gli esami, ecco sappiate che non è possibile.

Bisogna per forza di cose fare il quiz teorico e l’esame pratico sia che si voglia prendere la patente da privatista che passando per la scuola guida.

  • Presentare la domanda per prendere la patente B. Il primo passo è la compilazione del modulo TT2112 in cui si indicano i dati anagrafici e i dati del veicolo in cui si andrà a sostenere l’esame di guida.
    L’autoscuola si occupa di assistere il novello automobilista in tutte le tappe per prendere la patente, ed anche nel riempire questo modulo che andrà accompagnato da un certificato medico che attesti che il giovane gode di buona salute e non possiede malattie che possono essere una controindicazione per la guida.
Cartelli stradali

Cartelli stradali

  • Sostenere l’esame di teoria per la patente B. Dal momento in cui si presenta il modulo TT2112 si hanno a disposizione 6 mesi di tempo per sostenere l’esame teorico in cui bisogna rispondere a 40 domande in formato di quiz dove scegliere l’opzione vero o falso. Il tempo a disposizione per fare l’esame è di 40 minuti e sono ammessi al massimo 4 errori.

    Se si commettono 5 o più errori l’esame non sarà convalidato. 
    Si avrà in ogni caso un altro tentativo a disposizione e in caso di ulteriore bocciatura bisognerà ricominciare la procedura dell’inizio, presentando una nuova domanda per prendere la patente B. 

    Per studiare, oltre a seguire le lezioni dell’autoscuola, ci si esercita con le simulazioni d’esame che contengono le schede ministeriali, ovvero gli esempi delle domande ufficiali rilasciate dal Ministero dei Trasporti. 

    Una volta superato l’esame teorico si riceve il foglio rosa che ha una validità di sei mesi e permette di esercitarsi alla guida ma sempre con la supervisione di una persona adulta che sia in possesso della patente da almeno dieci anni ed abbia meno di 65 anni.
Foglio Rosa

Foglio Rosa

  • Sostenere l’esame pratico di guida per la patente B. L’esame teorico serve per confermare che il novello automobilista conosca adeguatamente il Codice della Strada, oltre alla segnaletica stradale ed alcune nozioni basiche sul funzionamento dell’automobile. 

Con l’esame pratico ci si mette alla prova su strada e al giovane verrà richiesto di realizzare alcune manovre, come il parcheggio, le svolte o la guida nel traffico, che si riproporranno poi con frequenza nella vita quotidiana da automobilista.

Altro aspetto che viene valutato, oltre all’abilità di guida su strada, è l’attenzione rivolta ad alcuni aspetti legati alla sicurezza, come l’uso delle cinture e la regolazione di specchietti e sedile di guida.

Le nostre offerte

Vedi tutte

Per poter sostenere l’esame, anche da privatista, è in ogni caso obbligatorio aver svolto almeno sei ore di lezione con un istruttore di una scuola guida, su strade urbane, extraurbane ed autostrade, sia di giorno che di notte.

Se non si supera la prova al primo tentativo si può ripetere l’esame un’altra volta.

Il ruolo dell’autoscuola

L’unica regola d’oro su come prendere la patente facilmente è quella di studiare per il test teorico e fare molta pratica per il test di guida. Mettendoci impegno e dedizione si può prendere la patente il prima possibile, evitando di dover ripetere il quiz o la prova su strada.

Il fatto di iscriversi ad un’autoscuola permette di assistere a delle lezioni teoriche molto utili per prepararsi all’esame teorico, per conoscere alcuni trucchi su come prendere la patente e ricevere spiegazioni dettagliate sugli argomenti più critici.

Altro vantaggio di fare la patente B con l’autoscuola è che le noiose pratiche burocratiche vengono svolte tutte da loro, togliendo di mezzo una preoccupazione.

Quiz Patente B

Quiz Patente B

Infine, le lezioni di guida con un istruttore della scuola guida permettono di imparare velocemente a maneggiare il veicolo senza il rischio di prendersi delle strigliate dal proprio padre o di danneggiare la propria auto.

L’istruttore inoltre saprà quando la persona sarà sufficientemente sicura e preparata per sostenere l’esame pratico e passarlo senza difficoltà.

Una delle conseguenze della pandemia da Covid-19 è stata che le autoscuole hanno iniziato ad offrire lezioni teoriche anche online per prendere la patente.

Prendere la patente B iscrivendosi ad un’autoscuola comporta una spesa totale che oscilla tra i 750 ed i 900 euro. Il costo scende un po' se si fa da privatista dato che si possono risparmiare 150-200 euro.

Sanzioni in caso di guida senza patente

Guidare un’auto senza aver ottenuto la patente è un illecito amministrativo grave. La sanzione pecuniaria per gli infrattori varia dai 5.000 ai 30.000 euro, ed in caso di recidiva si rischia fino a un anno di carcere oltre al sequestro del veicolo.

#tag:

Offerte Autoo

Condividi su:

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter, ti terremo aggiornato sulle novità e le promozioni che più ti interessano

Grazie, la tua iscrizione è stata registrata correttamente.

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter, ti terremo aggiornato sulle novità e le promozioni che più ti interessano

Grazie, la tua iscrizione è stata registrata correttamente.
Tutto quello che c’è da sapere su come prendere la Patente B
Una delle prime tappe della vita di un neomaggiorenne consiste nel prendere la patente B per poter rendersi autonomo nei movimenti e non dover dipendere da genitori o amici per qualsiasi spostamento in macchina. Ma come si ottiene la tanto agognata patente B e quali sono i passi da seguire? Ecco tutte le informazioni utili.