Il CEO Dieter Zetsche passa il testimone di Daimler e Mercedes a Ola Källenius

Un leader tedesco che ha fatto crescere il gruppo lascia la guida ad un giovane svedese
Il CEO Dieter Zetsche passa il testimone di Daimler e Mercedes a Ola Källenius

Dieter Zetsche lascia dopo 13 anni e una vita di lavoro la guida di Daimler.

Herr Zetsche si può quindi godere la sua pensione di 4.000€ al giorno, dopo 40 anni di lavoro in Daimler, e capo di Mercedes-Benz Car Group, di cui gli ultimi tredici da presidente del consiglio di amministrazione di Daimler Group (la capostipite).

Sotto la sua guida il marchio tedesco con la stella è diventato il primo brand premium del mondo (davanti a BMW). Sotto la sua egida, il fatturato del gruppo è cresciuto da meno di 100 a oltre 160 miliardi. Senza dimenticare i successi di Mercedes in Formula 1.

Grandi successi ed un “piccolo” neo, quello di non esser riuscito a portare al successo l’alleanza con Chrysler in USA, dove Mercedes ha perso tanto e non è riuscita a far lavorare insieme le due culture d’oltreoceano, e dove la FIAT di Marchionne ha dimostrato di poter arrivare dove i tedeschi hanno osato senza successo.

Dieter Zetsche

Dieter Zetsche

Oggi, dopo di lui, il gruppo dividerà le funzioni delle vetture e veicoli commerciali dal resto della produzione (veicoli industriali, bus, ecc). Nascono Mercedes-Benz Ag e Daimler Truck Ag, entrambe controllate da Daimler Ag. Altro settore nuovo per l’azienda è quello legato ai servizi per la mobilità (car sharing) dove si è appena stretta un’alleanza proprio con il gruppo dell’elica di Monaco.

La palla passa al giovane manager svedese Ola Källenius, attuale responsabile delle attività di ricerca e sviluppo, che è cresciuto ed ha fatto carriera in Daimler.

Dieter Zetsche in conferenza

Dieter Zetsche in conferenza

Il maggior gruppo rivale tedesco, BMW, lo saluta in modo ironico e provocatorio, con un filmato surreale nel quale il “vecchio” leader della casa della stella a tre punte se ne va a spasso con una super sportiva i8 della Casa Monaco (tenuta rigorosamente in garage di fianco ad una Mercedes oldtimer). Come se fosse stato un sogno lungo una vita. Chiude con questa frase che mostra peraltro un grande valore al merito dell’uomo e dell’azienda rivale: "Grazie, Dieter Zetsche, per i tanti anni di stimolante competizione." 

Irriverente ed allo stesso tempo riconoscente dei meriti della casa rivale e dell’uomo, questo filmato mostra la sottile ironia tenuta sempre nascosta dall’animo teutonico tedesco:

Condividi su:
#tag:

Offerte Autoo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter, ti terremo aggiornato sulle novità e le promozioni che più ti interessano

Grazie, la tua iscrizione è stata registrata correttamente.
Il CEO Dieter Zetsche passa il testimone di Daimler e Mercedes a Ola Källenius
Un leader tedesco che ha fatto crescere il gruppo lascia la guida ad un giovane svedese