Guide
06/11/2020

Trasporto di Animali in Auto: norme e consigli pratici per viaggiare tranquilli

Il trasporto di Animali Domestici in auto implica il rispetto di certe regole incluse nel Codice della Strada e finalizzate a garantire la sicurezza durante gli spostamenti. È importante inoltre condividere alcuni consigli su come rendere più piacevole il viaggio per i nostri amici a quattro zampe.
Trasporto di Animali in Auto: norme e consigli pratici per viaggiare tranquilli

Anche se la maggior parte dei proprietari di animali domestici sono abituati a viaggiare in auto con loro dandogli una certa libertà, l’articolo 169 del Codice della Strada stabilisce norme precise riguardo le modalità in cui deve avvenire il trasporto, oltre ad indicare le sanzioni in caso di mancato rispetto delle regole.

Cosa dice il Codice della Strada sul trasporto di animali in auto

Riguardo al trasporto di animali in auto il codice della strada indica che questo deve avvenire in maniera sicura e che cani, gatti o altri animali non devono rappresentare alcuna distrazione o pericolo per chi giuda, o per gli altri occupanti del veicolo.

Alcune opzioni per garantire il trasporto in sicurezza degli animali sono gli appositi trasportini o gabbiette, le cinture di sicurezza speciali per cani, oppure le reti divisorie che possono essere installate in determinati punti dell’abitacolo.

Trasporto animali in sicurezza

Trasporto animali in sicurezza

Nel caso di quest’ultima opzione, la modifica dell’abitacolo dev’essere sottoposta alla Motorizzazione Civile che valuterà l’idoneità e rilascerà il certificato di autorizzazione corrispondente. È consentito inoltre trasportate più di un animale alla volta, come ad esempio il trasporto di 2 cani in auto, ma questi devono rimanere separati dal resto dell’abitacolo.

Per chi non rispetta la legge e fa sedere il proprio cane comodamente sul sedile anteriore del passeggero senza alcuna misura di sicurezza, la sanzione amministrativa prevista può variare da 87 a 345 euro, con annessa decurtazione di un punto dalla patente.

Installare una rete divisoria senza l’autorizzazione della Motorizzazione può costare ancora più caro. In questi casi la multa va da 431 a 1.734 euro.

Opzioni per il trasporto in auto di cani e gatti

Per rispettare le regole del Codice della Strada sul trasporto di cani in auto, ci si può munire di uno o più dei seguenti elementi:

1. La gabbietta o trasportino

È l’opzione più semplice ed immediata per il trasporto di animali domestici in auto, soprattutto gatti, oltre ad essere una soluzione economica e che torna utile anche in altri momenti, come per andare dal veterinario.

Le tipologie di trasportino variano anche a seconda delle dimensioni dell’animale. Il consiglio è quello di scegliere un trasportino a struttura aperta per favorire la respirazione e dare la possibilità all’animale di guardarsi attorno, cosa che aiuta a mantenerlo calmo.

Trasportino per animali domestici

Trasportino per animali domestici

È importante che il cane o gatto sia invitato ad abituarsi ad entrare ed “annusare” la propria gabbietta già prima di mettersi in viaggio per la prima volta.

2. Reti divisorie per cani in auto

La rete divisoria di nylon semi-flessibile viene solitamente installata tra i sedili posteriori ed il bagagliaio, in modo da creare un ambiente sicuro e separato dal resto della vettura.

Il prezzo di queste strutture può variare dai 20 ai 50 euro. È l’opzione ideale per il trasporto di cani di taglia media o grande, che non potrebbero entrare in un trasportino.

Alcuni esempi di reti divisorie universali sono le strutture reticolari semplici, che solitamente si agganciano al poggiatesta posteriore o allo schienale e sono facili da montare, o le griglie separatrici solide composte da una struttura con tubolari e ventose che permettono di farle aderire all’abitacolo.

Rete divisoria omologata

Rete divisoria omologata

Va ricordato che in questo caso è necessario ottenere l’omologazione da parte della Motorizzazione per l’installazione, per evitare sanzioni per il trasporto di cani in auto.

Un’opzione un po' più costosa ma che evita le trafile burocratiche in motorizzazione sono le reti divisorie omologate dalle Case Madri e che vengono vendute dai concessionari o dai distributori di accessori ufficiali.

In questo caso il prezzo si aggira sui 150-200 euro ma può variare molto in base al costruttore.

La BMW ad esempio propone griglie divisorie create con tecnologie moderne e materiali ecologici per le sue vetture Serie 3, Serie 5, oltre a BMW X1, X3 ed X5, tra le altre.

3. Cinture di sicurezza per cani in auto

Questa è un’opzione meno frequente ma comunque molto utile per trasportare “Fido” sul sedile posteriore garantendo la sua incolumità e benessere.

Cinture di sicurezza per cani

Cinture di sicurezza per cani

Si tratta di guinzagli speciali, pettorine o collari che vengono agganciati alle cinture di sicurezza del veicolo così da limitare possibili movimenti bruschi o esagerati dell’animale. Possono essere utilizzati sia per cani di taglia piccola che per esemplari di razza grande.

Come portare il cane in auto, consigli pratici

Per far abituare il proprio cane o gatto agli spostamenti in auto è bene iniziare con brevi tragitti che poi possono aumentare gradualmente di durata con il passare del tempo.

Si può anche iniziare facendolo salire a bordo dell’auto quando questa è parcheggiata in garage o all’aperto in modo da “allenarlo” e rendergli l’ambiente più familiare.

Gatto in auto

Gatto in auto

Per i viaggi più lunghi si consiglia di fare una sosta di 10-15 minuti per sgranchire le zampe ogni ora e mezza o massimo due ore. Il mal d’auto può colpire anche i nostri amici a quattro zampe, in particolare i cuccioli.

Il veterinario può prescrivere farmaci appositi per ovviare a questo inconveniente ed è inoltre consigliabile che siano trascorse diverse ore dall’ultimo pasto del cucciolo al momento di mettersi in viaggio.

Per viaggiare in auto con animali domestici vanno evitate le ore più calde della giornata così come l’uso dell’aria condizionata, in modo da evitare sbalzi di temperatura, troppo fredda o troppo calda, che possono essere molto nocivi.

Per favorire il ricambio d’aria si deve lasciare leggermente aperti i finestrini. È importante inoltre avere sempre a disposizione una ciotola d’acqua per mantenere idratato l’animale ed un gioco o un oggetto che gli possa ricordare l’ambiente famigliare e che aiuti il padrone a tranquillizzarlo quando inizia ad agitarsi.

È inoltre fondamentale guidare sempre con prudenza ed evitare frenate o accelerazioni brusche.

In chiusura, le auto migliori per trasportare cani e altri animali sono quelle che offrono il maggior spazio a disposizione all’interno dell’abitacolo o nel bagaglio, per ovvie ragioni di comodità, e che permettono di farli salire a bordo con facilità.

Alcuni esempi di vetture adatte al trasporto di animali sono i SUV come Audi Q2 e Q3, Ford Kuga, Volkswagen Tiguan e BMW X1.

Cinture di sicurezza per gatti

Cinture di sicurezza per gatti

#tag:

Offerte Autoo

Condividi su:

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter, ti terremo aggiornato sulle novità e le promozioni che più ti interessano

Grazie, la tua iscrizione è stata registrata correttamente.

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter, ti terremo aggiornato sulle novità e le promozioni che più ti interessano

Grazie, la tua iscrizione è stata registrata correttamente.
Trasporto di Animali in Auto: norme e consigli pratici per viaggiare tranquilli
Il trasporto di Animali Domestici in auto implica il rispetto di certe regole incluse nel Codice della Strada e finalizzate a garantire la sicurezza durante gli spostamenti. È importante inoltre condividere alcuni consigli su come rendere più piacevole il viaggio per i nostri amici a quattro zampe.